Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
7 febbraio 2012 2 07 /02 /febbraio /2012 22:59

IL CROGIUOLO/TEATRO DEL SOTTOSUOLO
TI CONOSCO MASCHERINA
Di Rita Atzeri
Con Vincenzo De Rosa, Alessandra Leo, Daniela Collu, Luca Gasole, Alessia Marrocu

pulc_ditow1.jpg

“Pulcinella, Pulcinella... E' mai possibile che quando ci sei di mezzo tu, debbano sempre fioccare i guai? Ma quando metterai la testa apposto. Ti conosco mascherina, niente musi! Che cos'hai combinato stavolta? Hai rubato la marmellata? Ti ha inseguito il droghiere? Gli hai dato un calcio nel sedere? O povera me, che mal di testa!”Sì, a Colombina finisce sempre per venire il mal di testa. Le succede ogni volta che Pulcinella le racconta le sue avventure. Bisticciano, battibeccano ma si vogliono un gran bene! Solo che Pulcinella è timido, non si è ancora dichiarato, così Colombina per fargli dispetto accetta la corte che le fa il Brigadiere. Non vi dico Pulcinella, perde la testa, tante ne dice e tante ne fa che da Napoli, lo mandano al confino in Sardegna.Più esattamente a Mamoiada e lì Pulcinella stringe amicizia con Mammutones, Itzocadores, andando in giro per i paesi incontra la filonzana... si spinge fino ad Oristano dove vede la Sartiglia... A passo di ballo “tundu”, Pulcinella ormai sardo d'adozione, consolato e sostenuto dagli amici decide di punire il Brigadiere e riprendersi Colombina.
Come fa? State a vedere....Lo spettacolo unisce diverse tecniche di rappresentazione: narrazione, giocoleria acrobatica, canto.

 

    • Quando
      domenica 12 febbraio 2012
    • Ora
      16.30 fino a 19.30
  • Dove
    Teatro Riverrun, via giardini 164, Cagliari
  • Descrizione

    Dopo le antiprime del 9 e 10 febbraio, rispettivamente nelle scuole dell'infanzia San Vincenzo de Paoli e di via Fermi a Cagliari, debutta domenica 12 febbraio 2012, ore 16.30, presso il Riverrun Teatro, di via giardini 164 Cagliari, la coproduzione tra Il crogiuolo e Teatro del Sottosuolo, dedicata alle famiglie. Lo spettacolo, scritto da Rita Atzeri, s'intitola “Ti conosco mascherina: ovvero Pulcinella al confino in Sardegna” e vede in scena Luca Gasole (Pulcinella), Daniela Collu (Colombina – Servo di scena – Cumponidori), Alessandra Leo (Maresciallo – Mammuthones), Alessia Marrocu (Coulette – servo di scena – Filonzana). La messa in scena è a cura di Rita Atzeri e Daniele Pettinau. Firma le musiche originali Ennio Atzeni.

    Siamo in un basso napoletano, la scena si apre su una Colombina sognante, in attesa del suo innamorato, e un Pulcinella pasticcione, che non trova niente
    di meglio da fare, per conquistare la sua amata, che farle dispetti. Fra i due sono subito fuoco e fiamme. Del contrasto è deciso ad approffittare il Maresciallo del paese, un specie di incrocio tra il Don Rodrigo dei “Promessi Sposi” e il Basilio delle “Nozze di Figaro” di Baumarchais, invaghitosi di Colombina, la quale finge di accettare la sua corte per spingere Pulcinella a farle una vera dichiarazione! A voler conquistare il Maresciallo e a prendere le difese di Pulcinella è invece Coulette, una servetta amica di Colombina.
    Pulcinella e il Maresciallo finiscono con l'affrontarsi in duello e il povero Pulcinella sarebbe destinato ad avere la peggio se non fosse per l'intervento di Colombina, che manifesta così il suo amore. L'onta subita dal Maresciallo procura a Pulcinella una denuncia prima e una condanna poi: Pulcinella è confinato in Sardegna!
    Al termine di un travagliato viaggio per mare, arrivato nella Maliarda isola di Sardegna, incontra nella sua strada Mammuthone, che vedendo Pulcinella pallido e sbattuto, pensa di essersi imbattuto in un disperato giunto in Sardegna su uno dei barconi che attraversano il Mediterraneo alla ricerca di lavoro. Mammuthone dopo aver rinfocillato Pulcinella, li spiega che il lavoro in Sardegna manca: le fabbriche chiudono e i pastori che da pastori sono diventati operai, ora fanno i disoccupati.
    Pulcinella scioglie subito l'equico e racconta la sua storia. Mammuthone è deciso ad aiutarlo: gli fa conoscere su Cumponidori, perché da lui possa imparare a difendersi dal maresciallo, e la Filonzana, perché gli mostri il futuro.

    La commedia si chiude con il ricongiungimento delle coppie.
    Lo spettacolo unisce le dinamiche della Commedia dell'Arte, a quelle della commedia degli equivoci, in un ritmo incalzante che rende p
    artecipe lo spettatore dalla prima fino all'ultima battuta.
  •  
  • Picture0051.jpg

    Per informazioni e prenotazioni 334.8832892 o ilcrogiuolo@gmail.com

Condividi post

Repost0

commenti